Approvato il Piar Savuto: un finanziamento per la strada
Saliano-Parenti e per i servizi nelle frazioni

LA REGIONE Calabria, nei giorni scorsi, ha reso noto le graduatorie relative ai progetti PIAR, Progetti Integrati per le Aree Rurali. I PIAR, nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 (PSR), sono dei progetti che promuovono e realizzano interventi pubblici coordinati destinati ad adeguare le dotazioni infrastrutturali, a migliorare la dotazione dei servizi essenziali a favore delle popolazioni locali. Nella graduatoria provvisoria, resa nota dal Dipartimento Agricoltura, il PIAR Savuto, con Comune capofila Rogliano, è stato il primo per quanto riguarda il territorio della Provincia di Cosenza, oltre al Comune di Rogliano ne fanno parte i Comuni di Santo Stefano di Rogliano, Parenti, Marzi. La graduatoria pubblicata si riferisce alla prima annualità e vede un contributo complessivo di euro 800.000,00, in particolare euro 600.000,00 (150.000,00 per ogni Comune) per progetti relativi alla Misura 125 - Miglioramento e sviluppo delle infrastrutture in parallelo con lo sviluppo e l’adeguamento dell’agricoltura e della silvicolture. Con tale misura saranno finanziati interventi di costruzione e ripristino di strade a servizio del comprensorio agricolo e interventi volti a migliorare l’efficienza gestionale degli schemi idrici per un uso più razionale delle risorsa idrica. Il Comune di Rogliano, in particolare, prevede un investimento sulla strada Comunale Saliano – Melobuono – Parenti. L’altra misura finanziata, per complessivi euro 200.000,00 euro, è la misura 321 Servizi essenziali per l’economia e la popolazione rurale. Il Progetto PIAR Savuto ha previsto di destinare il tale finanziamento al miglioramento della dotazione di servizi nelle frazioni dei comuni interessati. Tra gli interventi previsti, infatti, vi è il miglioramento dei servizi di trasporto tra le frazioni del comprensorio mediante l’acquisto di mezzi a ciò appositamente destinati. Il Comune di Rogliano ha previsto inoltre degli specifici interventi sulle due principali frazioni montane del territorio: Saliano e Balzata. L’intervento vuole favorire l’aggregazione sociale delle comunità attraverso la realizzazione di strutture culturali e ricreative e l’accesso all’uso della multimedialità. Le sale di aggregazione polifunzionali saranno localizzati in strutture pubbliche comunali, edifici scolastici non più utilizzati per attività didattica, in collaborazione con i Centri Sociali che già operano nelle due realtà. Nella frazione Saliano sarà inoltre potenziato il “Punto Salute”, già attivato dall’amministrazione comunale. Il quattro Comuni del PIAR Savuto hanno già riproposto al Dipartimento Agricoltura i nuovi progetti in risposta all’avviso pubblico relativo alla seconda annualità.