Stop al transito dei veicoli sulla provinciale 242

E' stata interrotta nelle scorse ore la circolazione dei veicoli sulla Sp 242, la strada che collega il centro urbano di Rogliano con Parenti e Bocca di Piazza. Sulla provinciale per la Sila la situazione è infatti al collasso per la presenza di due grossi smottamenti: il primo in località ‘Casino Conflenti’ – il secondo in contrada ‘Fuochi’. Quest’ultimo, assai rilevante per estensione e criticità strutturale, nelle scorse ore ha interessato la sede stradale alla periferia di Parenti, precludendo il transito di auto e mezzi pesanti. Acuito da pioggia e neve, il cedimento ha favorito nuovi problemi all’utenza di Parenti, Balzata e delle aree contermini. Utenza diretta a Cosenza, negli altri centri del comprensorio e viceversa. Un problema serio, quello della precarietà e del dissesto idrogeologico, che riguarda più punti della Sp 242, nella fattispecie la consistenza dei versanti montani e dei relativi contesti rurali e fluviali. La nuova emergenza è stata alla base di un vertice operativo alla presenza dei sindaci di Rogliano, Giuseppe Gallo, di Parenti, Antonio Riga, del sub commissario per le emergenze, Franco Covello, dell’assessore provinciale Ferdinando Aiello, di tecnici dell’ente Provincia e dell’Autorità di Bacino. Nelle scorse ore pioggia e neve hanno acuito la lunga serie di problematiche sul territorio. A Rogliano la strada comunale Lara-Ralli è stata interrotta per il cedimento di una parte di carreggiata, mentre nelle frazioni Timparelle e Pianetto Zanco l’energia elettrica è venuta mancare dalle ore 19 di venerdì a mezzogiorno di sabato, con forti disagi per i residenti.

G. St.

Nella foto: la grossa frana in località ‘Fuochi’ del comune di Rogliano.

Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria.