TRANSUMANZE-SILAFESTIVAL

Dal 19 agosto al 4 settembre 53 appuntamenti tra territorio, natura, cibo, cultura, musica, viaggio, sport. Grande presenza di Caparezza il 23...


Il nuovo modo di guardare alla risorsa turismo ed allo sviluppo, nel superbo altopiano silano, il più esteso d’Europa, la montagna mediterranea dalla caratteristiche naturalistiche uniche, passa dalla conoscenza e dalla promozione delle peculiarità del suo territorio.
Risponde a ciò Transumanze- SilaFestival iniziativa della Provincia di Cosenza guidata dal Presidente Mario Oliverio, che l’ha presentata stamane alla Stampa con l’assessore Pietro Lecce e presente la dirigente Gilda Di Vincenzo, la più grande serie consecutiva di eventi con a palcoscenico e protagonista la Sila, in programma per più di due settimane, dal 19 agosto al 4 settembre tra Camigliatello e Lorica.
Territorio, natura, cibo, cultura, musica, viaggio, sport, le direttrici che orienteranno i ben 53 appuntamenti delle giornate di Festival.
Così per Sila Country Games, proposta dall’associazione “ Steel Country Games” evento che parla ( e farà parlare) del mondo rurale del territorio.
Location ideale, il Centro Sperimentale di Molarotta dell’ARSSA, laddove sarà allestita, di concerto con l’ARSSA stessa, il suo team di sperimentazione e gli allevatori, un’esposizione di specie autoctone, con particolare attenzione verso l’antica razza bovina Podolica, una tra le cinque autoctone d’Italia. Questo bovino ancestrale, immortalato nel graffito rupestre della Grotta del Romito di Papasidero, il simbolo di questa edizione di Transumanze, è allevato ancora in Sila, ma è a rischio di estinzione.
Proprio dedicati alla Podolica, in calendario sono due convegni: il 30 Agosto, “Valorizzazione della carne podolica” curato da A.PRO.ZOO ed il 3 Settembre “La biodiversità animale- Tutela ed aspetti sanitari” per affrontare alcuni gravi e trascurati problemi connessi alla zootecnia in Calabria.
Di sicura attrazione, ancora, i “Sila Country Games” che si articolano in tre week- end, dal 19 agosto al 3 settembre.
Il primo, 19/20 agosto, dedicato alla monta inglese con il 33° Concorso Nazionale di Salto Ostacoli A*, organizzato del Centro Equitazione Camigliati ASD, con la presenza di Umberto Bilotta ed i piccoli campioni “ I Peperoncini del C.E.R.”; il secondo 27/ 28 agosto, tutto per la monta americana affidata ad Ezio Imbrogna, nella quale si sfideranno squadre di Cow Boys nella cattura dei vitelli, con un momento di grande suggestione affidato alla intensa danzatrice Tilde Nocera e ad Ambrogio Cesana in sella a Mister Cody. Gli appuntamenti si concludono col fine settimana del 3/4 Settembre, affidato al Centro Equitazione Naturale Pagliaro, per imparare a sussurrare ai cavalli, con la partecipazione del corpo di ballo del Teatro della Ginestra / A.D.A.C. , e con due esibizioni dei cani Star del Cinema di Fabio Cupelli. a Altra novità della seconda edizione di Transumanze, lo “Slow Festival- l'elogio alla lentezza”, ideato e organizzato da L'Officina delle Idee in collaborazione con Slow Food Cosenza e Sila, che si pone l'obiettivo di stimolare le persone ad avere una maggiore consapevolezza ed un giusto tempo per vivere le azioni della quotidianità.
Varie, le sezioni dell'evento: laboratori del gusto (Slow Food); incontri sul viaggio (Slow Travel); attività nella natura (Slow Life); laboratori di scrittura, fotografia, video; il concorso “Racconta il tuo viaggio- scritti, immagini e visioni” (Slow Reading e slow Writing). Per finire, il premio al giornalismo da viaggio che verrà conferito al prestigioso magazine “National Geographic Italia” e il workshop sui “viaggi lenti”. Per gli appassionati di fotografia, scrittura e video, da non perdere i laboratori di approfondimento che si svolgeranno durante i giorni della manifestazione.
Per lo sport, si ripeteranno, rinnovate, le proposte sperimentate con grande successo l’anno passato.

Evento sportivo eccezionale è la Corsa dei Laghi, gara su inserita nel calendario della Federazione Italiana di Atletica Leggera che conterà tra le presenze annunciate quella di Maurizio Leone, Campione Italiano di Corsa Campestre 2005 e Azzurro di Atletica Leggera. Ma ancora Il sentiero del lupo, passeggiata in nordic walking , La Via delle Vette, manifestazione cicloturistica di mountain bike; le escursioni Le Strade del Trekking, a cura del Club Alpino Italiano.
Anche per quest’anno, “Vaghe Stelle della Sila” per osservare il cielo e la sua straordinaria e luminosa complessità, e le 11 “Fattorie Aperte” per trascorrere con i fattori tutta la giornata, tra i sapori della Sila.
Un posto di primissimo piano, naturalmente, ha la musica.
Per il 23 agosto, sul lago di Lorica, l’attesissimo concerto, unica data in Calabria dell’ Eretico Tour 2011, di Caparezza; a Camigliatello, il 30, la coinvolgente esperienza, preceduta dai Tamburi della Sila, di Danilo Montenegro, Cataldo Perri, Alfio Antico, Ambrogio Sparagna, Scialaruga, con l’eccezionale special guest Peppe Voltarelli, in un appassionante confronto tra suoni e culture.


“Nelle transumanze- ha detto il Presidente Mario Oliverio- uomini e animali viaggiano, percorrono sentieri, valicano montagne, attraversano fiumi e torrenti, incrociano popoli, culture, civiltà. Le transumanze sono migrazioni. Transumanza è arrivare, certo, ma è, soprattutto, viaggiare. Questo Festival è un viaggio che viene proposto dalla Provincia di Cosenza nella Sila, il grande territorio che è parco nazionale, tra i più belli e ricchi del nostro Paese. Lo abbiamo voluto e desideriamo proporlo, contando su una rete che ha massicciamente ed entusiasticamente aderito, per farne occasione di espressione piena del contesto territoriale, identitario e per la valorizzazione di patrimoni quali sono quello produttivo, zootecnico, naturalistico.”
“ E’ una operazione complessa- ha continuato Oliverio- dalla molteplice valenza, che apre nuovi scenari sulla via dello sviluppo del comprensorio. Tra quelle che poniamo all’orizzonte, fra le altre, la valorizzazione dei laghi. Puntiamo infatti nel prossimo futuro alla definizione di un Piano Regolatore Rivierasco, nel quale trovino collocazione strutture compatibili con l’ambiente. Il tutto guardando alla sostenibilità, il cui primo passo è proprio costituito dall’esperienza di Transumanze Sila Festival, che sarà ancor più corroborato ed esteso temporalmente, sin da subito dopo la chiusura dell’edizione 2011.”


Per Transumanze Sila Festival si conta la collaborazione della Polizia Provinciale, e di: Centro ARSSA Molarotta, Consorzio A.PRO.ZOO, Consorzio ASSAPORI, CIA, Confagricoltura, Coldiretti, ARA, APA, Centro Equitazione Camigliati ASD, Federazione Italiana di Atletica Leggera, Gruppo Astrofili Menkalinan, Officina delle Idee, Club Alpino Italiano, Slow Food Cosenza e Sila, Associazione Steel Country Games, Scuola Italiana Mountain Bike Sila, Federazione Italiana Nordic Walking, Fattorie Aperte in Sila, Iacobino Team.

Per qualsiasi informazione e/o curiosità: http://www.provincia.cs.it/transumanze/