Omaggio a Mario Soldati nel centenario della nascita

IL COMUNE di Rogliano, facendo propria la proposta dell’Associazione Club degli Amici, ricorda nel centenario della nascita, Mario Soldati, viaggiatore in Calabria, venuto a Rogliano per conoscere il vino Savuto. In tale circostanza si invita la Comunità roglianese a riflettere su questa visita, per coglierne l’essenza, affinché tutti – particolarmente le nuove generazioni – ci si senta stimolati a salvaguardare e valorizzare le peculiarità della nostra terra. L’Amministrazione Comunale, quindi, propone a tutti gli studenti delle locali scuole di ogni ordine e grado una borsa di studio intitolata a Mario Soldati, infaticabile “esploratore” alla (ri)scoperta delle culture locali.

Amministrazione Comunale di Rogliano

Assessorato alla Cultura

 

 

 

MARIO Soldati, eclettico, mercuriale, curioso della vita, amante di intrighi e avventure, virtuoso di racconti e atmosfere, maestro di calligrafie e di sdoppiamenti, cosmopolita viaggiatore e innamorato dei segreti e delle brume della provincia. Nel suo trascorrere tra letteratura e cinema, tra televisione e giornalismo ciò che di lui lascia un segno icastico, una cifra espressiva, è la “volontà di vedere”, un perseguire la visione come curiosità e amore per i caratteri e i paesaggi umani. Questa sua cifra visiva sempre allerta e sempre mobile, da “scrittore di sguardo”, fa si che attraverso Soldati si possa anche scoprire una Italia nascosta, ci si possa mettere alla ricerca di paesaggi inediti delle nostre regioni: compresa la Calabria, re-visionati con lo sguardo di un narratore. E proprio Rogliano, come ricorda nel libro “Vino al vino” Soldati stesso, fu tappa di uno dei suoi viaggi alla ricerca di sapori e umori genuini di una Italia che da sempre ha raccontato con le sue trame narrative e visive. Con questo Mario Soldati: ritratto in movimento, si vuole rendere omaggio allo scrittore-cineasta a cento anni dalla nascita, dislocando incontri con studiosi di cinema e letteratura, testimonianze dirette, documenti filmati tratti dagli archivi e dalle teche Rai, e naturalmente una scelta tra i film rari e rappresentativi della sua carriera cinematografica ricca di umori letterari ma sempre percorsa da una capacità di visione metaforica.

 

Il Programma:

 

 

 

 

 

vedi anche: www.comitatomariosoldati.it